GDPR: l’attuazione della delega slitta al 21 agosto 2018

GDPR: l’attuazione della delega slitta al 21 agosto 2018

24th maggio 2018 0 Di omniasoft

Schema di decreto legislativo recante disposizioni per l’adeguamento della normativa nazionale
alle disposizioni del Regolamento (UE) 2016/679, relativo alla protezione delle persone fisiche con
riguardo al trattamento dei dati personali, nonché alla libera circolazione di tali dati e che abroga
la direttiva 95/46/CE (regolamento generale sulla protezione dei dati) (n. 22)
(Parere alla Ministra per i rapporti con il Parlamento, ai sensi dell’articolo 13 della legge 25 ottobre 2017, n.
163. Seguito dell’esame e rinvio)

La senatrice STEFANI (L-SP) condivide pienamente le considerazioni svolte dal relatore. Il testo presenta
effettivamente gravi criticità, in particolare riguardo al trattamento economico del personale dell’ufficio del
Garante e all’apparato sanzionatorio, che un esame affrettato non consentirebbe di superare.
senato.it – Legislatura 18ª – Commissione speciale per l’esame degli atti u… http://www.senato.it/japp/bgt/showdoc/frame.jsp?tipodoc=SommComm…
2 di 3 24/05/2018, 11:25
Appare opportuno, quindi, un ulteriore approfondimento, anche se nel frattempo entrerà direttamente in
vigore il regolamento (UE) 2016/679: per un certo periodo di tempo potrebbe verificarsi una sovrapposizione
tra le disposizioni europee e il codice della privacy attualmente vigente. Auspica che si possa procedere
quanto prima all’adeguamento della normativa nazionale, ma in ogni caso solo dopo aver risolto le criticità
segnalate dal relatore.
Il senatore MISIANI (PD) concorda sulla necessità di un approfondimento, considerata la complessità e la
rilevanza del provvedimento all’esame. Esprime preoccupazione, tuttavia, per le difficoltà che potranno
derivare dalla entrata in vigore del regolamento europeo, prima che si sia provveduto all’adeguamento della
normativa nazionale.
Il senatore PICHETTO FRATIN (FI-BP) concorda sulla opportunità di un rinvio per consentire una più
approfondita riflessione, anche se nel frattempo il regolamento europeo entrerà direttamente in vigore.
Del resto, il termine per l’esercizio della delega, precedentemente fissato al 21 maggio 2018, è prorogato di
tre mesi, per effetto dello scorrimento dei termini per l’espressione del parere parlamentare, ai sensi
dell’articolo 31, comma 3, della legge n. 234 del 2012.
Il senatore DE BERTOLDI (FdI) ritiene condivisibile la proposta di svolgere un ciclo di audizioni informali,
tanto più in considerazione del fatto che il nuovo termine per l’esercizio della delega è individuato nel 21
agosto 2018.
La PRESIDENTE invita i rappresentanti dei Gruppi a indicare, entro le ore 13 di domani, giovedì 24 maggio, i
nominativi dei soggetti da audire.
Il seguito dell’esame è quindi rinviato.

link senato.it